Crea sito

Cos’è la Pitiriasi Versicolor? Ecco Come si cura e la terapia da attuare.

PITIRIASI VERSICOLOR

Pitiriasi versicolor : Si tratta di una micosi da lieviti estremamente frequente nei giovani di entrambi i sessi e di tutte le etnie soprattutto in climi caldo-umidi (molto frequente in estate). Le recidive sono molto frequenti.

La malattia colpisce prevalentemente le parti alte del tronco, collo e la parte prossimale degli superiori e solo in casi particolari la fronte e l’attaccatura dei capelli. Le tipiche macule hanno margini netti, di forma rotondeggiante od ovalare di diametro variabile da pochi millimetri ad 1-2 cm ma, tendendo alla confluenza, possono formare chiazze di forma irregolare di svariate decine di centimetri quadrati.
Il colore delle macule varia dal rosa al beige-marrone, forma pigmentata (soprattutto su cute chiara), al bianco, forma leucodermica.
Nel primo caso è possibile osservare una finissima, quasi impercettibile desquamazione superficiale delle macule.

Forma pigmentata

pitiriasi versicolor – Forma Leucodermica

La forma leucodermica è dovuta alla capacità del lievito di inibire la sintesi di melanina grazie alla produzione di ac. dicarbossilici: in estate il colore bianco delle chiazze viene reso più evidente dalla pigmentazione della cute circostante.

Cosa provoca la Pitiriasi Versicolor?

Lievito Malassenzia furfur osservato al microscopio ottico

Eziologia

La patologia è provocata dalla Malassezia furfur, lievito saprofita (microorganismo che si nutre di materia organica morta o in decomposizione). Per tale motivo la malattia non è contagiosa ne per contatto diretto attraverso indumenti o asciugamani. Le tipiche manifestazioni cliniche della malattia vengono favorite da alcuni fattori: cute che facile sudorazione, clima o microclima(ambienti o indumenti) determinano condizioni di caldo-umido, obesità, diabete, uso di corti sonici o di immunosoppressori. In estate, il prevalere di calore e umidità genera ideali condizioni di sviluppo del lievito: da ciò è nata l’errata e fuorviante denominazione popolare di”fungo di mare”.

Qual è la terapia per la Pitiriasi Versicolor?

Terapia

Vanno utilizzati saponi a base di imidazolici, disolfuro di selenio, zinco piritione. Il loro impiego va tenuto presente anche come prevenzione delle recidive soprattutto in condizioni di clima caldo-umido. Solo in casi eccezionalmente resistenti o frequentemente recidivanti può esser presa in considerazione la terapia sistemica con itraconazolo (assunto per via orale). Le chiazze della forma leucodermica tendono a persistere anche dopo la fine del trattamento e che esse tendono a repigmentarsi solo dopo svariate settimane o dopo una nuova abbronzatura.

 

Author: microscopyworld

Share This Post On
error: Content is protected !!