Crea sito

La Ginecomastia dall’adolescente all’adulto

Ginecomastia

La ginecomastia (ingrossamento della mammella maschile) può essere mono- o bilaterale e si presenta come un ingrandimento sottoa-reolare simile a un bottone. Nei casi più avanzati, la tumefazione può simulare una mammella femminile adolescente. La lesione deve essere differenziata solo dai rari carcinomi della mammella maschile.ginecomastia-foto-prima-dopo-3

Morfologia Si verificano un aumento del collagene denso del tessuto connettivo e una marcata iperplasia epiteliale micropaplllare del rivestimento dei dotti. Le singole cellule epiteliali sono abbastanza regolari, da colonnari a cuboldali con nuclei blandi. La formazione dì lobuli è rara.
Come la mammella femminile, la mammella maschile è soggetta a influenze ormonali, e la ginecomastia si può verificare come conseguenza di una discrepanza tra estrogeni, che stimolano il tessuto mammario, e androgeni, che contrastano questi effetti. Si presenta in una ampia varietà di circostanze normali e anormali; durante là pubertà, nel paziente molto anziano, o in qualsiasi periodo dell’età adulta quando vi sia una causa di iperestrinismo. La più importante fra queste cause è la cirrosi epatica, poiché il fegato è responsabile del metabolismo degli estrogeni. Nei maschi anziani, la ginecomastia può verificarsi a causa di un aumento relativo degli estrogeni surre-nalici quando la funzione androgenica del testicolo diviene deficitaria. Droghe e farmaci come l’alcool, la marijuana, l’eroina, la terapia antiretrovirale, gli steroidi anabolizzanti utilizzati da alcuni atleti e dai culturisti, e alcune sostanze psicoattive sono stati associati con la ginecomastia. Raramente, la ginecomastia può verificarsi come parte della sindrome di Klinefelter (cariotipo XXY) o in associazione con neoplasie funzionanti del testicolo, come tumori a cellule di Leydig e, raramente, tumori a cellule di Sertoli

 

Author: microscopyworld

Share This Post On
error: Content is protected !!