Crea sito

Rischi dei contraccettivi ormonali: fattore di rischio per il glioma, un tumore del cervello

Rischi dei contraccettivi ormonali

Nell'immagine è possible osservarea a 10x l'ovaio con i vari stadi di maturazione follicolare

Nell’immagine è possible osservarea a 10x l’ovaio con i vari stadi di maturazione follicolare

<!– google_ad_section_start –>Quali sono i rischi dei contraccettivi ormonali? Usati dalle donne di tutto il mondo, contengono ormoni femminili che prevengono l’ovulazione, ma uno studio pubblicato sul British Journal of Clinical Pharmacology suggerisce che questo metodo così affidabile di controllo delle nascite non è scevro di rischi. «Nelle donne che per almeno cinque anni usano pillole, cerotti o altri metodi contraccettivi ormonali aumentano le probabilità di sviluppare un glioma, tumore raro del cervello» spiega David Gaist dell’Odense University Hospital in Danimarca, puntualizzando che, comunque, il rischio assoluto è molto piccolo: in una popolazione di donne in età riproduttiva, comprese quelle che usano contraccettivi ormonali, la prevalenza annua di glioma è circa 5 casi su 100.000 persone, secondo i dati del Registro danese dei tumori.

I gliomi sono i tumori cerebrali maligni più comuni nei paesi nordici, con un’incidenza minore tra le donne rispetto agli uomini. «Cosa che ha portato a suggerire che gli ormoni sessuali femminili o i fattori riproduttivi abbiano un effetto protettivo sullo sviluppo della neoplasia cerebrale» riprende il ricercatore, sottolineando che gli studi epidemiologici non riportano alcuna associazione tra contraccettivi e glioma, ma che i loro risultati sono limitati dall’inclusione di donne in post-menopausa e solo di piccoli campioni in età fertile. Tant’è che i ricercatori hanno deciso di verificare la presenza di un eventuale legame tra glioma e donne in pre-menopausa. Allo scopo sono state selezionate dai registri danesi nazionali amministrativi e sanitari, le donne fra 15 e 49 anni in cui era stata fatta diagnosi di glioma tra il 2000 e il 2009. «Così facendo abbiamo identificato 317 casi, messi a confronto con 2.126 donne di pari età senza gliomi» riprende Gaist. I risultati? Tra i rischi dei contraccettivi ormonali c’è il glioma con incidenza quasi doppia nelle donne che  li utilizzano rispetto a quelle che non ne fanno uso . «In conclusione l’utilizzo prolungato si associa a un aumento del glioma, e considerando l’ampio uso di contraccettivi ormonali servono studi per chiarirne le cause» conclude l’autore.<!– google_ad_section_end –>

Author: microscopyworld

Share This Post On
error: Content is protected !!